• Chi Siamo

    Chi Siamo

    La G.E.N.I. S.r.l. è una società con sede a Palermo formata da professionisti, qualificati dal CEPAS, FITA CONFINDUSTRIA, ANGQ, BSI, EARA, RiNA Industry, AICQ.
  • I nostri clienti

    I nostri clienti

    I nostri clienti si collocano nel settore del commercio, della produzione e dei servizi, oltre che tra gli Enti della Pubblica Amministrazione
  • Risorse Aziendali

    Risorse Aziendali

    Con la G.E.N.I. Srl collaborano Ingegneri Gestionali, Ingegnere Ambientale, Ingegnere Meccanico, Ingegnere Elettronico, Ragioniere Commercialista, Revisore Contabile, Agente e Rappresentante di Commercio, Tecnico competente in Rilevazioni Ambientali.
  • 1
  • 2
  • 3

Supermercato responsabile per gli alimenti a temperatura ambiente

Lasciare sullo scaffale del supermercato degli alimenti che possono guastarsi e ammuffirsi per non trovarsi invece nel reparto frigo – dove invece dovrebbero essere conservati – costituisce reato: il responsabile del punto vendita che dimentica un prodotto alimentare su una superficie a temperatura ambiente, nonostante sulla confezione sia specificato che la conservazione debba avvenire a una temperatura tra 0 e 8 gradi, commette reato. Lo ha chiarito la Cassazione con una recente sentenza [1].

Incriminato il proprietario di un supermercato per aver lasciato delle forme di parmigiano sullo scaffale, a temperatura ambiente, oscillante tra i 19 e i 20 gradi, anziché nel reparto frigo come invece prescrive il produttore. Evidente il pericolo di muffa, ma soprattutto, l’aver proposto ai propri clienti alimenti in cattivo stato di conservazione. La sanzione, ritenuta equa dal tribunale penale, è quella della ammenda nella misura di 3mila euro.

Leggi tutto

Materiali e oggetti destinati a venire a contatto con prodotti alimentari e alimenti: sanzioni

Il Decreto Legislativo 10 febbraio 2017, n. 29 pubblicato in Gazzetta Ufficiale 18 marzo 2017, n. 65, riguarda gli alimenti e in particolare gli imballaggi, gli incarti, i materiali di trasporto, e tutto ciò che ha a che fare indirettamente con i prodotti alimentari. In particolare è stata introdotta una serie di sanzioni per chi non utilizza le cautele previste dalla legge.

Il meccanismo previsto dalla legge contempla una prima fase in cui, se la violazione viene ritenuta episodica o di lieve entità, l’autorità amministrativa di controllo effettua una semplice diffida ad ottemperare agli obblighi.

In caso di recidiva, di mancata ottemperanza, o in caso la violazione sia sistematica e di grave entità, scatta la sanzione.

Leggi tutto

Latte e formaggi in Italia: origine in etichetta obbligatoria dal 19 aprile su tutte le confezioni

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto che è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto che introduce in etichetta l’indicazione obbligatoria dell’origine per i prodotti lattiero caseari in Italia. L’obbligo scatterà dal 19 aprile 2017 su tutte le confezioni e si applicherà al latte vaccino, ovicaprino, bufalino e di altra origine animale.
Questo nuovo sistema rappresenta una vera e propria sperimentazione in Italia e consente di indicare con chiarezza ai consumatori la provenienza delle materie prime di molti prodotti come il latte UHT, il burro, lo yogurt, la mozzarella, i formaggi e i latticini.

Leggi tutto

Etichette sui salumi

Le etichette alimentari devono essere semplici, chiare e leggibili, riportando informazioni in un’ottica di trasparenza, senza intaccare la libera circolazione delle merci.

Ci sono voluti oltre 30 anni perché le etichette alimentari si adeguassero a tre criteri di riferimento:

  • chiarezza,
  • semplicità,
  • leggibilità.

Un obbiettivo che sembra essere stato raggiunto con una normativa uniforme per tutti gli Stati europei [La vecchia direttiva sulle etichette alimentari (la 79/11/CEE) è stata sostituita dal nuovo regolamento della Commissione europea n. 1169/2011], che ha lo scopo di armonizzare le norme nazionali su tre fronti:

  • la presentazione e la pubblicità degli alimenti,
  • l’indicazione corretta dei principi nutritivi e del relativo apporto calorico,
  • l’informazione sulla presenza di ingredienti che possono provocare allergie.

Aumenta, così, il livello di salvaguardia della salute dei consumatori grazie a una maggiore trasparenza delle informazioni, senza intaccare la libera circolazione delle merci.

Leggi tutto

Latte: pubblicato il decreto che obbliga ad indicare l’origine

Dal prossimo 20 aprile il latte e molti latticini prodotti in Italia dovranno indicare nell’etichetta il paese di origine del latte. L’obbligo però non riguarderà i prodotti provenienti dall’estero.

È stato appena pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto che ha reso obbligatorio per i produttori di latte e di molti latticini prodotti e venduti in Italia indicare nell’etichetta il paese di origine del latte, così da permettere ai consumatori di sapere con certezza se si tratta o meno di latte italiano.

Leggi tutto

  • 1
  • 2

Contatti

G.E.N.I. srl

Via Cav. di Vittorio Veneto, 45

90146 Palermo

+39 091 68894835

+39 347 5955507

info@genisrl.it

Lun-Ven: 9.30 - 18.00

Settori

Qualità

Ambiente

Sicurezza

Shipping

Agroalimentare

Certificazioni di prodotto

Adeguamenti alla normativa CE

About Us

La G.E.N.I. S.r.l. è una società con sede a Palermo formata da professionisti qualificati

La società esercita da diversi anni ed ha eseguito consulenze e progetti relative all'implementazione dei Sistemi Qualità, Ambiente, Sicurezza, progettazione Impianti Elettrici, Certificazione di Prodotti e Perizie Tecniche secondo le varie normative e leggi vigenti ( ISO 9000, ISO 14001, D.Lgs 81/08, legge 37/08 etc..)