• Chi Siamo

    Chi Siamo

    La G.E.N.I. S.r.l. è una società con sede a Palermo formata da professionisti, qualificati dal CEPAS, FITA CONFINDUSTRIA, ANGQ, BSI, EARA, RiNA Industry, AICQ.
  • I nostri clienti

    I nostri clienti

    I nostri clienti si collocano nel settore del commercio, della produzione e dei servizi, oltre che tra gli Enti della Pubblica Amministrazione
  • Risorse Aziendali

    Risorse Aziendali

    Con la G.E.N.I. Srl collaborano Ingegneri Gestionali, Ingegnere Ambientale, Ingegnere Meccanico, Ingegnere Elettronico, Ragioniere Commercialista, Revisore Contabile, Agente e Rappresentante di Commercio, Tecnico competente in Rilevazioni Ambientali.
  • 1
  • 2
  • 3

Corruzione tra privati: le nuove disposizioni in Gazzetta

Al via nuove disposizioni per rafforzare la lotta alla corruzione nel settore privato.

E' stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto legislativo 15 marzo 2017, n. 38, recante “Attuazione della decisione quadro 2003/568/GAI del Consiglio, del 22 luglio 2003, relativa alla lotta contro la corruzione nel settore privato” (G.U. n. 75 del 30 marzo 2017).

Le novità introdotte dal provvedimento, che entrerà in vigore il prossimo 15 aprile decorso il termine ordinario di vacatio legis, sono le seguenti:

  • riformulazione del delitto di corruzione tra privati di cui all'art. 2635 c.c.;
  • introduzione della nuova fattispecie di istigazione alla corruzione tra privati (art. 2635-bis);
  • previsione di pene accessorie per ambedue le fattispecie;
  • modifica delle sanzioni di cui al d.lgs. n. 231/2001 in tema di responsabilità degli enti per gli illeciti amministrativi dipendenti da reato.

Leggi tutto

Responsabilita' diretta dell'azienda per le violazioni in materia di sicurezza sul lavoro

 

Con la sentenza n. 40070 del 10 ottobre 2012 della IV Sezione Penale la Suprema Corte interviene sull'articolo 25-septies del decreto legislativo n. 231/2001, in materia di responsabilità amministrativa dell'azienda per violazione di norme di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori, in particolare in merito al caso di responsabilità diretta di una società cooperativa a responsabilità limitata condannata dal Tribunale per il delitto di lesioni personali colpose con violazione delle norme sulla tutela della salute e sicurezza sul lavoro per colpa generica (nella specie della negligenza) e per colpa specifica (in ragione della violazione delle disposizioni a tutela della conformità e regolarità delle attrezzature di lavoro), per lesioni personali gravi aggravate.

Leggi tutto

Qualche incertezza sui rapporti tra amministrazione e organismo di vigilanza

 

La Suprema Corte è intervenuta in una fattispecie di ricorso contro l'applicazione cautelare della misura interdittiva del divieto di contrattazione con la P.A. ed è pervenuta al rigetto del ricorso con motivazione che, in parte, suscita perplessità.

E’ ormai assolutamente pacifico nella giurisprudenza di merito e di legittimità che il modello organizzativo di cui l’ente collettivo deve dotarsi, se vuole provare a sottrarsi alla responsabilità amministrativa “da reato” di cui al D. Lgs. n. 231/2001, è molto più impegnativo e costrittivo se l’adozione segue alla commissione del reato (per un quadro completo si veda S. M. Corso, Il codice della responsabilità “da reato” degli enti, Torino, 2012, sub art. 6).

Leggi tutto

Cassazione Penale, Sez. 4, 11 luglio 2012, N. 27934 - Posizione di garanzia e obbligo della valutazione dei rischi

Responsabilità del direttore di uno stabilimento con delega a provvedere alla corretta applicazione delle norme in materia di sicurezza del lavoro e quindi in qualità di dirigente, per il reato di lesioni colpose commesse con violazione degli artt. 4, co. 5, 35, co. 1, 2, 4 lett. e) DLgs. n. 626/1994, nonché dell’art. 375 DPR 547/1955, in danno del dipendente Ca.Em.Er., che per effetto dello schiacciamento della mano ad opera del gruppo di teste di saldatura dell’impianto HAMBA n. 17, riportava la frattura pluriframmentaria scomposta ed articolare della falange basale del 1 dito della mano destra.

I giudici di entrambi i gradi di giudizio hanno ritenuto che il C. , nella menzionata duplice qualità, avesse disposto o comunque consentito lavori di manutenzione sulla indicata apparecchiatura, nonostante la stessa non fosse idonea ai fini della sicurezza in relazione ai lavori di manutenzione sul gruppo delle teste di saldatura.

Leggi tutto

Mancata segnalazione dei pericoli e mancata predisposizione delle vie di circolazione per i mezzi di locomozione o trasporto

CASSAZIONE PENALE, SEZ. 3, 05 LUGLIO 2012, N. 26074

Responsabilità del legale rappresentante di una S.r.l. per non aver segnalato in modo chiaramente visibile i pericoli derivanti dalla pavimentazione dell'azienda che risultava sconnessa per la presenza di numerose buche ed avvallamenti tali da risultare pericolosi per la circolazione pedonale delle maestranze; nonché per non aver predisposto ed evidenziato le vie di circolazione per i carrelli sollevatori e/o altri mezzi di locomozione o trasporto.

Condannato in primo grado, ricorre in Cassazione - Inammissibile.

Leggi tutto


Contatti

G.E.N.I. srl

Via Cav. di Vittorio Veneto, 45

90146 Palermo

+39 091 68894835

+39 347 5955507

info@genisrl.it

Lun-Ven: 9.30 - 18.00

Settori

Qualità

Ambiente

Sicurezza

Shipping

Agroalimentare

Certificazioni di prodotto

Adeguamenti alla normativa CE

About Us

La G.E.N.I. S.r.l. è una società con sede a Palermo formata da professionisti qualificati

La società esercita da diversi anni ed ha eseguito consulenze e progetti relative all'implementazione dei Sistemi Qualità, Ambiente, Sicurezza, progettazione Impianti Elettrici, Certificazione di Prodotti e Perizie Tecniche secondo le varie normative e leggi vigenti ( ISO 9000, ISO 14001, D.Lgs 81/08, legge 37/08 etc..)